Il Risparmio Energetico Costruire Legno Site Map

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Incentivi sul risparmio energetico

Finanziaria 2008 in tema di risparmio energetico

 

La finanziaria 2008 si è molto preoccupata del tema del risparmio energetico unendo il concetto di sviluppo di nuove tecnologie a quello di sostenibilità ambientale proponendo incentivi e detrazioni.

Si tratta in particolare il tema di alcuni benefici fiscali inerenti al triennio 2008/2010.

Grazie a quanto approvato, i consumatori potranno portare in detrazione le spese sostenute in un arco temporale che va da 3 a 10 anni, a beneficio dei redditi piu' bassi.

 

Particolari sgravi fiscali sono previsti per i seguenti interventi:

- Installazione di infissi e pannelli solari

- Sostituzione di vecchie caldaie

- Sostituzione di vecchi elettrodomestici con altri analoghi di classe A+

- Sostituzione di motori di vecchia generazione con motori elettrici

- Utilizzo di impianti che producono energia rinnovabile

 

Con la finanziaria 2008 ci sono grosse novità in merito all’IRPEF riguardo agli interventi di risparmio energetico effettuati sulle strutture opache orizzontali già dal 2007.

La detrazione del 55% delle spese sostenute per il risparmio energetico sull’involucro edilizio esistente, o su parti di esso o su immobili singoli, prevista dal comma 345 della legge 296/06, si corregge un errore commesso nella Finanziaria 2007.


Con la circolare 36 del 2006, infatti, si sottolinea che il decreto attuativo del febbraio 2007 non dava notizie circa le strutture opache orizzontali (coperture e pavimenti) anche se nella Finanziaria venivano considerati tra quelli per cui si poteva usufruire delle detrazioni.


Con il comma 17 del Finanziaria si introduce una nuova tabella di riferimento retroattiva, ovvero valida dal 1 gennaio 2007, facendo salvi tutti gli interventi sulle strutture opache orizzontali.


Si specifica inoltre che i contribuenti dovranno presentare il documento di ‘certificazione energetica’ dell’edificio entro il 28 febbraio 2008, mentre per coloro che hanno periodo d’imposta non coincidente con l’anno solare non oltre 60 giorni dalla chiusura del periodo d’imposta in corso al 31/12/2007.

La proroga delle detrazioni del 55% fino al 2010 dovrà fare riferimento al comma 18 della Finanziaria che prevede una nuova modalità di ripartizione delle detrazioni e che, per gli interventi relativi alle finestre comprensivi di infissi in singole unità immobiliari non viene più richiesta la certificazione energetica.

 

Per quanto riguarda la ricerca e lo sviluppo:

La legge finanziaria 296/2006, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale del 27/12/2006 si scopre un'opportunità molto interessante.

Lo scopo della norma è quello di favorire la realizzazione di progetti di ricerca e sviluppo e beneficiarie possono essere tutte le imprese localizzate sul territorio nazionale. Il beneficio viene conseguito sotto forma di credito d'imposta.
Tale credito d'imposta si calcola sulle spese sostenute nell'esercizio di riferimento relativamente a progetti di ricerca industriale e attività di sviluppo sperimentale.


 
  Regole per il risparmio energetico

Il risparmio energetico
nell'edilizia


Isolamento Termico Pareti e Tetto

La Bioedilizia

Soluzioni tecniche al problema energetico

Tetto Ventilato
Impianti Fotovoltaici
Tetto Giardino o Tetto Verde

Casa in legno


coperture legno

 

 

 

Case in legno e muratura
Case Blockbau

Energia Biomasse

Fonti di Energia Rinnovabile

Enegia Eolica
EnergiaGeotermica
Enegia Idroelettrica
Energia Solare



Come risparmiare energia con
piccoli gesti


Normativa Risparmio Energetico

Incentivi 2008

Eventi

Italiani e l'isolamento

Protocollo di Kyoto

 
  web marketing by [!] Marketing Informatico